A QUALI NORME DEVO FARE RIFERIMENTO PER ASSUMERE UN MINORE?

Aziende

1 risposte pubblicate per questa domanda

Risposta più recente.

Il lavoro dei minori è soggetto ad una disciplina specifica al fine di non pregiudicare la loro maturazione psicofisica. In questi casi si fa riferimento alla L. 977/67, i cui contenuti si applicano ai minori di 18 anni con un contratto di lavoro.

I minori vengono suddivisi in due categorie:

• bambini: non hanno ancora compiuto 15 anni di età o sono ancora soggetti all’obbligo scolastico;
• adolescenti: età compresa tra i 15 e i 18 anni e non sono più soggetti all’obbligo scolastico.

Con la L. 296/2006 l’età minima per l’ammissione al lavoro è stata elevata a 16 anni.

La Convenzione OIL 182 ha previsto casi in cui il lavoro minorile è vietato, e la L. 977/67 contiene, nell’allegato I, un elenco di ulteriori lavori cui è vietato adibire i minori.

Prima di farli lavorare il Datore di Lavoro deve assolvere ad una serie di obblighi:

a) valutazione dei rischi: il Datore di Lavoro deve effettuare una valutazione specifica dei rischi cui possono essere sottoposti i minori. Per farlo dovrà fare riferimento alle indicazioni contenute nell’art. 7 della Legge 977/67;
b) visita medica: il comma 1 dell’art. 8 L. 977/67 prevede che “I bambini nei casi di cui all’articolo 4, comma 2, e gli adolescenti, possono essere ammessi al lavoro purché siano riconosciuti idonei all’attività lavorativa cui saranno adibiti a seguito di visita medica.”. L’idoneità va verificata anche periodicamente per intervalli non superiori ad un anno;
c) orario di lavoro: l’art. 18 della L. 977/67 prevede dei regimi orari specifici per i lavoratori minorenni. In particolare, chi rientra nella categoria “bambini” non può lavorare più di 7 ore al giorno e 35 settimanali. La stessa norma disciplina, inoltre, il lavoro a turni, i riposi intermedi, il lavoro notturno, il riposo settimanale e le ferie.

Quando si tratta di lavoratori minorenni le informazioni loro fornite devono essere rese note a chi ne ha la responsabilità (genitori, tutori ecc.). Lo stesso contratto di lavoro dovrà essere sottoscritto oltre che dal minore da tali soggetti.

I Datori di Lavoro che non rispettano le previsioni relative al lavoro minorile sono soggetti a pesanti sanzioni che prevedono anche l’arresto.

Si ricorda che nel periodo estivo i giovani iscritti ad un percorso di studio possono prendere parte ai tirocini estivi e di orientamento la cui disciplina dipende dalle Delibere regionali.

Vale la pena segnalare, infine, che i Datori di Lavoro che impiegano persone in attività che comportino contatti diretti e regolari con minori sono soggetti agli obblighi sul certificato penale del casellario, introdotti dal D. Lgs 39/2014.

FAI UNA DOMANDA

La ringraziamo per la Sua domanda tecnica che sarà analizzata a breve dal nostro team.
Se invece voleva inviare una candidatura visioni qui le offerte di lavoro disponibili.


AziendaPersona



Inserisci il tuo nome o ragione sociale



Inserisci il tuo cognome (non verrà visualizzato)



Inserisci la tua email (non verrà visualizzato)



Inserisci la tua città



Dai un titolo alla domanda

people.
our passion

Vuoi saperne di più?

Eurointerim è l’Agenzia per il Lavoro che fa delle Persone la propria Passione, mettendo la professionalità dei propri Consulenti al servizio di Candidati e Aziende, per unire con il lavoro.

contattaci