I Lavoratori occupati con contratto di somministrazione sono computati dall’Utilizzatore agli effetti della determinazione del numero dei soggetti disabili da assumere?

Somministrazione

1 risposte pubblicate per questa domanda

Risposta più recente.

No, in caso di contratto di somministrazione il Lavoratore inviato in missione non è computato nell’organico dell’Utilizzatore se non con riferimento alla normativa in materia di sicurezza sul lavoro.

A tal fine si fa riferimento all’art. 34 comma 3 D. Lgs 81/15 che prevede:

“3. Il lavoratore somministrato non è computato nell’organico dell’utilizzatore ai fini dell’applicazione di normative di legge o di contratto collettivo, fatta eccezione per quelle relative alla tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. In caso di somministrazione di lavoratori disabili per missioni di durata non inferiore a dodici mesi, il lavoratore somministrato è computato nella quota di riserva di cui all’articolo 3 della legge 12 marzo 1999, n. 68.”

Tramite la somministrazione, se di durata non inferiore a 12 mesi, si può adempiere però agli obblighi di cui all’art. 3 L. 68/99.

FAI UNA DOMANDA

La ringraziamo per la Sua domanda tecnica che sarà analizzata a breve dal nostro team.
Se invece voleva inviare una candidatura visioni qui le offerte di lavoro disponibili.


AziendaPersona





people.
our passion

Vuoi saperne di più?

Eurointerim è l’Agenzia per il Lavoro che fa delle Persone la propria Passione, mettendo la professionalità dei propri Consulenti al servizio di Candidati e Aziende, per unire con il lavoro.

contattaci